06 Aprile 2018

In Francia si pensa a doggy bag obbligatoria

Anche se qualcosa si è mosso (e si sta muovendo) in tal senso, ancora molto rimane da fare sugli sprechi alimentari nei ristoranti e in tutti gli esercizi di somministrazione di alimentari. Ed è proprio per questo motivo che in Francia si pensa a una piccola grande rivoluzione nel comparto, “costringendo” i ristoranti a proporre una 'doggy bag' ai loro clienti.

Peraltro, la rivoluzione non è puramente ipotetica, ma sembra essere già in grado di poter essere formalizzata. In tal senso si può leggere il contenuto di un emendamento approvato in Francia dalla commissione per lo Sviluppo sostenibile dell'Assemblea Nazionale, che ha come obiettivo quello di contribuire ad un consumo più etico e responsabile degli alimenti.

In particolare, secondo gli studi che hanno supportato la realizzazione di tale auspicio, gli sprechi di cibo sono cinque volte più elevati al ristorante che in casa (rispettivamente pari a 157 grammi a persona per ogni pasto). Quanto basta per poter indurre i membri della commissione per lo Sviluppo sostenibile a cercare di legiferare in materia, pur con un’idea che dovrà ora passare al vaglio della commissione economica e poi in plenaria al Palais Bourbon.

Se tutto procederà per il verso giusto, bar, bistrot e ristoranti saranno obbligati a mettere a disposizione dei clienti una 'doggy bag' al fine di riportare gli avanzi di cibo (o bevande) a casa. Non tutti sembrano però essere d’accordo…

doggybag


Autore:Roberto