27 Gennaio 2017

Lotta agli sprechi a Como, arriva il sacchetto salva-cibo

Sempre più diffuse, le doggy bag arrivano anche nelle scuole di Como, dove per poter contribuire al contenimento degli sprechi alimentari, gli studenti potranno portare a casa gli avanzi del pranzo. In vigore da questa settimana, la distribuzione del sacchetto per gli avanzi “Portami a casa con te” potrebbe effettivamente giocare un ruolo favorevole nella sensibilizzazione delle giovani (e non solo) generazioni contro il fenomeno dello spreco alimentare.

Stando a quanto comunica Palazzo Cernezzi, il sacchetto verrà consegnato a 1.650 bambini delle classi terze, quarte e quinte delle scuole elementari, iscritti al servizio di ristorazione scolastica del Comune di Como (sono coinvolte più di 90 classi).

“I protagonisti della campagna saranno i bambini, i loro genitori e gli insegnanti - spiega il vicesindaco Silvia Magni, assessore alle Politiche Educative - Nel sacchetto, riutilizzabile e riciclabile, saranno messi gli alimenti non consumati a scuola come pane, prodotti da forno e frutta. E con questo semplice gesto del recupero si avrà un’occasione utile per riflettere sul valore del cibo”.

Per il momento è prevista la partenza in via sperimentale con gli alunni del secondo ciclo di scuole primarie, con consegna di un apposito sacchetto realizzato da materiali certificati per il contatto con gli alimenti. L’involucro si potrà facilmente lavare e riutilizzare. Partecipano all’iniziativa anche il settore Ambiente, delle Guardie ecologiche volontarie, di Aprica, la società che per conto del Comune si occupa dei rifiuti, e l’associazione Legambiente.

como

Doggy bag anche a scuola: buone notizie da Como


Autore:Roberto