10 Maggio 2017

Sprechi alimentari, arriva la birra realizzata con gli scarti del pane

Arriva dalla Svizzera – e più precisamente dall’azienda - Damn Good Food & Beverages di Weinfelden – una interessante idea anti spreco che proprio in questi giorni risulta essere in sbarco in alcune panetterie elvetiche, dove sarà possibile acquistare una birra alcolica… realizzata con gli scarti del pane.

Secondo quanto afferma l’azienda, la nuova Bread Beer è realizzata in una proporzione davvero eccezionale: per 8 kg di pane invenduto è infatti possibile ottenere fino a 100 litri della nuova bevanda. Un buon risultato, in termini di efficienza, che va ad accompagnarsi al fatto che il sistema di produzione è in apparenza relativamente semplice, visto e considerato che è sufficiente mischiare briciole di pane con acqua fresca di sorgente, con luppolo, con lievito e con malto d’orzo.

Il ruolo del pane è importantissimo: il pane invenduto può essere infatti in grado di sostituire fino a un terzo il malto, e viene trasformato in zuccheri fermentabili.

Insomma, una buona notizia che potrebbe aiutare a rendere più sostenibile il processo di produzione della birra, ottimizzando l’utilizzo del pane ed evitando in tal modo che gli sprechi di pane invenduto ammontino con proporzioni preoccupanti. Non si tratta, comunque, di un’idea del tutto nuova: nella stessa Svizzera da alcuni mesi in alcune birrerie circola una bevanda ottenuta nello stesso modo.

Non ci resta che attendere tali prelibate novità anche da noi!

breadbeer

Birra anti-spreco: ecco come viene prodotta? senza acqua (o quasi)


Autore:Roberto