01 Maggio 2016

Sprechi alimentari, nuova app per contrastarli

Di sprechi alimentari nel corso degli ultimi giorni abbiamo parlato in diverse occasioni, illustrandovi anche alcune novità che potrebbero apportare diversi cambiamenti positivi nei confronti di tale inefficienza.

Ebbene, qualcosa per poter contenere gli sprechi alimentari potete ora farla anche voi, da casa vostra. L'applicazione "Last Minute Sotto Casa" nasce infatti come luogo di incontro informativo per persone attente proprio alle misure di contenimento degli sprechi: attraverso l'app è infatti possibile interlocquire con altri utenti, informandoli su dove sia possibile reperire prodotti in fase di scadenza, disponibili a prezzo fortemente scontato.

L’app, che è completamente gratuita, è duque un buon esempio di ‘economia collaborativa’, in cui tutti sono vincenti: “Ci guadagna il negoziante – assicura Francesco Ardito, co-fondatore di ‘Last Minute Sotto Casa’ – che incassa qualcosa che forse non avrebbe incassato e vede nuova gente entrare nel punto vendita. Ci guadagna il cliente che acquista il prodotto a metà prezzo. E ci guadagna, ovviamente, il pianeta”.

Nata un anno e mezzo fa al Politecnico di Torino, dove c'è l'Incubatore di imprese innovative, la start up italiana è giunta tra le dieci finaliste dell’edizione 2015 del Premio europeo per l’innovazione sociale. Al momento, tra dipendenti e collaboratori, dà lavoro a cinque persone. “Abbiamo raggiunto 50 mila utenti registrati – aggunge Francesco Ardito – un migliaio di punti vendita, parecchie città in giro per l’Italia che usano il nostro sistema. E soprattutto quasi 3 tonnellate di cibo che ogni mese non vengono gettate nella spazzatura”.

Che ne pensate?

sprechi alimentari

Risparmiare comprando abiti usati: l'esempio del fondatore di Ikea


Autore:Roberto