15 Aprile 2019

Costa Crociere, il cibo non utilizzato alle associazioni di Genova

Continua con particolare successo e soddisfazione la collaborazione tra Costa Crociere e Fondazione Banco Alimentare Onlus, finalizzata a favorire il recupero e il riutilizzo delle eccedenze alimentari che sono prodotte a bordo delle navi da crociera.

Come ricorda la stampa locale, infatti, con lo scalo avvenuto venerdì scorso anche Genova rientra all’interno del programma delle donazioni alimentari delle navi Costa, un programma che – come noto e già commentato su queste pagine – permette la raccolta del cibo preparato, ma non servito, nei ristoranti delle navi e la sua distribuzione a organizzazioni locali che forniscono assistenza a persone in difficoltà.

Il progetto, partito nell’estate del 2017, è oggi attivo non solamente a Genova (che va a inserirsi nel programma in qualità di “ultima arrivata”) quanto anche a Savona, Civitavecchia, Bari e Palermo. Una best practice tutta italiana che è stata esportata con particolare soddisfazione anche in Francia e in Spagna, da Marsiglia a Barcellona, e dalla fine dello scorso anno anche in Guadalupa e Martinica.

Secondo quanto afferma la stessa compagnia di navigazione, in 21 mesi di operatività del progetto sarebbero state distribuite più di 100 mila porzioni di cibo a una rete di 11 associazioni che si occupano delle persone più bisognose.

costa

Sostenibilità alimentare, Costa Crociere riduce terzo degli sprechi


Autore:Roberto

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito