19 Giugno 2017

Recuperare gli avanzi, nuovo progetto dal Comune di Cesena

Per poter rinvigorire i propri progetti di lotta agli sprechi alimentari, il Comune di Cesena sta preparando un nuovo progetto rivolto espressamente ai ristoranti e alle mense. L’idea è quella di modificare la destinazione degli avanzi e delle eccedenze alimentari, evitando così che si trasformino in rifiuti. Ma in che modo?

Stando a quanto è stato reso noto, due saranno le modalità previste. La prima è quella di incoraggiare i clienti a portare a casa quello che hanno ordinato al ristorante ma non sono riusciti a terminare: la c.d. doggy bag, o family bag, molto più in voga nei Paesi anglosassoni, e più trascurata da noi. La seconda è invece quella di definire dei veri e propri percorsi per poter immettere gli avanzi di cucina nella rete della solidarietà.

Come ricordavano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessora alle Politiche ambientali Francesca Lucchi, infatti, il progetto “rappresenta un ulteriore passo avanti nel percorso intrapreso dal Comune di Cesena già da tempo per ridurre la produzione di rifiuti e prende le mosse dalla legge contro gli sprechi alimentari varata lo scorso anno. Grazie ad essa, di fatto, si è aperta la strada alla possibilità da parte degli operatori del settore di cedere gratuitamente le eccedenze alimentari che, per vari motivi (commerciali, estetici, ecc.), sarebbero destinate a essere smaltite come rifiuto, pur essendo ancora tranquillamente consumabili”.

Non ci resta che attendere che giungano a maturazione i primi risultati…

cibo

Sprechi alimentari, nasce il ristorante solidale di Just Eat


Autore:Roberto