21 Giugno 2018

Sprechi acqua, italiani ancora troppo poco attenti

Stando a quanto rivela uno studio condotto da In a Bottle, gli italiani sono ancora troppo poco attenti quando si tratta di parlare di consumi di acqua e ottimizzazione relativa, tanto che 1 italiano su 3 (33%) non presta attenzione agli sprechi di acqua in casa.

Tra le principali cattive abitudini, spicca un 27% di nostri connazionali che lascia scorrere l’acqua mentre si lava i denti, mentre il 33% degli uomini ammette di lasciare aperto il rubinetto mentre si rade la barba al fine di non dover fare apri e chiudi per poter pulire il rasodio. Ulteriormente, solo una piccola e minoritaria quota di acquirenti bada ai consumi idrici riportati sull’etichetta nel momento in cui compra un elettrodomestico.

Probabilmente, alla base di questo comportamento, c’è una fondamentale scarsa consapevolezza: la maggior parte delle persone per esempio non sa che tenere aperto il rubinetto quando ci si lava i denti determina uno spreco dai 6 agli 8 litri di acqua, mentre quando ci si rade, tra insaponatura e rasatura, si può arrivare addirittura a 35 - 45 litri. Ancora, optare per una bella doccia piuttosto che per un bagno, consente di risparmiare fino al 70% di acqua.

Insomma, tanto bisogna fare per poter contenere gli sprechi di acqua, ma forse il punto di partenza è sempre lo stesso: approfondire gli effetti delle proprie pratiche quotidiane, e cercare di capire in che modo contenere gli sprechi.

acqua


Autore:Roberto