07 Maggio 2018

Stop allo spreco dei farmaci:arriva la raccolta di farmaci non scaduti

Prende il via a Palermo un servizio di raccolta di farmaci non ancora scaduti che i cittadini potranno donare depositandoli negli appositi contenitori in cartone ecosostenibile e con sacchetti biodegradabili recanti la dicitura “Progetto Raccogliamo la solidarietà”, che troveranno all’interno delle farmacie della città.

Progetto Raccogliamo la solidarietà

L’attività prevede la donazione da parte dei palermitani di medicinali non utilizzati e non scaduti, per la loro distribuzione controllata e garantita verso soggetti indigenti o bisognosi.

Si possono donare

-solo farmaci integri e con scadenza superiore a sei mesi;

Sono esclusi

-i farmaci da conservare in frigo, quelli contenenti stupefacenti, i prodotti psicotropi e quelli dispensati solo dagli ospedali.

Insomma, un progetto questo che mette in campo la professionalità e la competenza del settore farmaceutico: una garanzia del fatto che ciò che sarà distribuito sia il prodotto più adatto per le necessità dei singoli destinatari. Una importante unione fra passione e competenze, di cui l'amministrazione comunale palermitana è lieta di essere parte attiva.

Legge 19 agosto 2016 n°166

Il progetto “Raccogliamo la Solidarieta'” è stato messo a punto negli ultimi mesi da Ordine dei Farmacisti di Palermo e Cooperativa La Pira, con il sostegno incondizionato di Aurobindo Pharma Italia sulla base della Legge 19 agosto 2016 n° 166 (G.U. n° 202 del 30 agosto 2016) “Disposizioni concernenti la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi”, norma che prevede la possibilità di donare medicinali non utilizzati ad organizzazioni non lucrative. A queste ultime è consentita per norma di legge la distribuzione gratuita di medicinali non utilizzati, direttamente ai soggetti bisognosi.

Il progetto prevede, inoltre, che a partire dalle prossime settimane vengano posizionati a Palermo presso le farmacie aderenti, una serie di contenitori ben identificati nei quali i cittadini potranno depositare confezioni integre di medicinali non scaduti. La Pira con cadenza regolare, provvederà dunque a prelevare i farmaci, a stoccarli, verificarli, conservarli e distribuirli a persone in stato di difficoltà economica.

Finalmente, un altro servizio che si va ad aggiungere ai servizi rivolti al territorio, come la distribuzione di prodotti di prima necessità, i servizi per minori come: Terapia ABA per bambini autistici, assistenza psicologica, disturbi dell’apprendimento, etc…

Lucia Franco

Stop allo spreco dei farmaci:arriva la raccolta di farmaci non scaduti


Autore:Lucia