09 Maggio 2018

Spreco alimentare, nuovo progetto doggy bag in Alto Adige

Le doggy bag continuano a diffondersi in misura crescente su tutto il territorio italiano, favorendo pertanto la buona pratica di non gettare nella spazzatura gli avanzi del pasto in ristorante.

In tale ambito arriva una nuova iniziativa in Alto Adige, dove – a partire dallo scorso 7 maggio – sono stati resi disponibili per gli associati presso le sedi di Bolzano, Bressanone, Brunico, Merano e Silandro dell’Unione albergatori e pubblici esercenti dell’Alto Adige (HGV) le doggy bag, contenitori in materiale riciclato, grazie ai quali i clienti potranno portare con sé gli alimenti che non hanno consumato nei ristoranti.

Con lo slogan “troppo buono per finire nei rifiuti”, la misura va a inserirsi nelle iniziative contro gli sprechi alimentari previste da una apposita legge provinciale, ed è stata recentemente commentata e presentata dall’assessora Martha Stocker, che ha ricordato alla stampa come con la recente approvazione da parte del Consiglio provinciale della nuova legge contro lo spreco alimentare, si sta cercando di porre l’attenzione concreta sulla necessità di “sensibilizzare la popolazione nei confronti di questa tematica”.

“In questo modo vogliamo instaurare un rapporto sostenibile con le risorse naturali a nostra disposizione, indirizzare verso un consumo consapevole e rafforzare la solidarietà della nostra popolazione nei confronti dei più deboli. Da anni numerose organizzazioni sono impegnate nella raccolta di prodotti alimentari da redistribuire ai bisognosi” – ha poi aggiunto l’assessora.

hgv


Autore:Roberto