17 Marzo 2017

In Danimarca una donna a capo della lotta agli sprechi di cibo

Il governo danese ha intenzione di ridurre i rifiuti alimentari del 25 per cento nel corso dei prossimi cinque anni e, per far ciò, ha incaricato un’organizzazione guidata da una donna di origine russa, Selina Juul, ad aiutare il Paese a conseguire questo importante obiettivo.

Selina, arrivata in Danimarca dalla Russia quando aveva solamente 13 anni, si è sempre detto impressione dalla quantità incredibile di cibo che ogni giorno viene sprecato nei supermercati. In un’intervista recente al media BBC, ha poi spiegato che in Russia vi è stato un lungo periodo di carenza di cibo: una situazione comune a tanti territori al mondo, e che ha spinto Selina a creare Stop Spild Af Mad, un’organizzazione divenuta oramai il punto di riferimento nazionale per la riduzione dei rifiuti alimentari.

Qualche obiettivo, peraltro, è già stato raggiunto: la donna ha già convinto Rema 1000, la più grande catena di supermercati economici del Paese, a sostituire gli sconti sui formati famiglia in sconti sul singolo prodotto. Così facendo, affermano i responsabili dell’azienda, il 90 per cento delle banane è stato oggetto di vendita e non di rifiuto, con un passo in avanti notevole rispetto al passato.

Non ci rimane che sperare che le buone iniziative di Selina e della sua organizzazione possano andare ancora avanti e, magari, essere di giusta ispirazione in tutto il mondo.

selina

Sconti sulla Tari se il ristorante combatte gli sprechi


Autore:Roberto