13 Settembre 2018

Sprechi alimentari, la Regione Puglia presenta nuovo piano

La Regione Puglia ha presentato il nuovo piano per poter contrastare gli sprechi alimentari. Un piano che mette a disposizione 1,6 milioni di euro (da aggiungersi ad altre risorse provenienti da fondi europei), di cui 500 mila euro destinati alle città capoluogo e almeno altri 850 mila euro da destinare agli ambiti territoriale per finanziare 17 diversi progetti operativi (50 mila euro per ogni progetto).

Entro il mese di settembre la Giunta regionale dovrebbe inoltre approvare gli indirizzi per l’avviso pubblico, che avrà modalità a sportello e sarà pubblicato entro ottobre. Da gennaio 2019 a dicembre dello stesso anno, è prevista la realizzazione degli interventi: potrà essere candidato un solo progetto per ambito territoriale con capofila uno dei Comuni che abbiano già esperienza nel campo della lotta allo spreco.

Tra le spese ammissibili il sostegno ad enti del terzo settore che abbiano o attivino dei centri di raccolta e di distribuzione pacchi viveri, le spese per l’igiene, il kit farmaci e abbigliamento, progetti formativi nelle scuole, progetti innovativi per rafforzare le reti territoriali, le spese per la manutenzione straordinaria dei centri di raccolta, di stoccaggio e di distribuzione, e così via.

La Regione informa infine come la rete degli interventi previsti dagli ambiti territoriali debba raccordarsi in modo sinergico con gli altri interventi di welfare locale, tra cui i piani sociali di zona, il piano regionale e nazionale per il contrasto alla povertà e il PON FEAD Avviso 4.

sprechi


Autore:Roberto