07 Luglio 2017

Sprechi alimentari, ridurli con il giusto freezer

È ben noto che una parte rilevante di quel che si acquista (fino a un terzo, sostengono alcune ricerche) si butta perchè non sempre si conservano adeguatamente i cibi, o li si cucina in tempo.

Eppure, non tutti sembrano riporre il freezer nella giusta considerazione, e pochi riescono a utilizzare questo utile elettrodomestico con la corretta consapevolezza, grazie alla quale si potebbe ridurre la spesa alimentare anche del 30 per cento. Ma come?

Ad esempio, congelando vegetali freschi di stagione, per consumarli nei mesi in cui non si trovano più freschi, oppure congelando i vegetali esotici che di norma tendono a degradarsi con rapidità. Frutta e verdura che sono troppo mature si possono pur sempre cuocere, e mettere sotto zero rapidamente tali alimenti significa conservare sapori e odori più a lungo.

Peraltro, nel frezer si può oramai congelare quasi tutto: contrariamente a quanto avveniva in passato, quando il congelamento avveniva molto lentamente, con temperature molto instabili, oggi un apparecchio moderno riesce a dare risultati professionali, soprattutto se si utilizzano contenitori sotto vuoto.

Per quanto concerne la scelta del freezer, chi non ha spazio può puntare su quelli più comuni, verticali, ad armadio. Chi ha la possibilità potrebbe però optare per un congelatore orizzontale o a pozzo, soprattutto se si ha la cantina (un locale fresco affatica di meno il freezer).

Naturalmente, una particolare attenzione dovrà essere riposta nei confronti del consumo energetico. Meglio puntare su etichette energetiche di qualità, almeno A .

freezer

Come evitare gli sprechi alimentari organizzando meglio il frigo


Autore:Roberto