30 Dicembre 2016

Corruzione, una crociera in cambio di un posto in giunta

Come si ottiene il posto in una giunta comunale? A volte (o almeno in questo caso), elargendo generosamente una crociera al sindaco. Il sindaco, o meglio ex sindaco, in questione - riporta la stampa nazionale - è quello di Campobello di Mazara, Ciro Caravà, che tra i vari capi di imputazione ne ha uno che è salito alla ribalta della cronaca.

Per l’accusa, infatti, nel luglio del 2011, l’allora sindaco Caravà, dopo la sua rielezione, nel corso delle consultazioni per formare la nuova giunta municipale, avrebbe accettato l’offerta dell'ex assessore Vincenzo Giardina, relativa a una crociera da fare con la sua famiglia, in cambio di un assessorato.

In particolare, a Caravà, difeso dagli avvocati Giuseppe Parrinello e Salvino Caputo, viene contestato anche il concorso in reati che sarebbero stati commessi da funzionari comunali. Oltre a Caravà e Giardina, si legge nella stampa, tra gli imputati spuntano anche Gaspare Marcello Luigi Manzo, Nicolò Caruso, l’architetto Ignazio Graziano, Vito Accardo, Pietro Pantaleo, Agostino Montalbano, Domenico Accardo e Rosario Moceri. A Manzo e Caruso, nel dettaglio, si contesta la turbativa d’asta in concorso: il primo è un dirigente del Comune nella sua qualità di presidente della commissione di gara per il “servizio di trasporto urbano ed extraurbano degli alunni pendolari nell’anno scolastico 2011/12”, mentre il secondo è un dirigente nella sua qualità di amministratore unico della “Mokarta Travel”, che nell’ottobre 2011 partecipò alla gara, vincendola.

corruzione

Sprechi alimentari, ecco come contenerli con Bump Mark


Autore:Roberto