06 Novembre 2017

Sprechi alimentari, un bollino per le aziende più virtuose

Un bollino per individuare le migliori aziende che si adoperano contro gli sprechi alimentari. È l’idea che è arrivata dal Codacons, che è stata lanciata dall’associazione nel corso del convegno organizzato a Roma con la partecipazione di Coldiretti, Confartigianato e Caritas, avviando così l’iter che assegnerà un bollino di merito dopo aver individuato le aziende più impegnate a combatterli e che hanno adottato misure contro le eccedenze.

Nel convegno si è ricordato come ogni anno le famiglie sprecano ben 12 miliardi di euro di cibo, e che l’industria, la ristorazione e l’agricoltura conducono altri 3 miliardi di euro di risparmio, conducendo così a 15 miliardi di euro il controvalore delle eccedenze nel nostro Paese o, se preferite, a quasi l’1% del Pil.

In tale contesto, Codacons ha dunque lanciato il bollino “No agli sprechi”, rilasciato a tutti quei soggetti che adotteranno dei protocolli finalizzati a ridurre al minimo gli sprechi alimentari nell’ambito della propria attività, introducendo misure ad hoc, purchè concrete e verificabili nel tempo.

“Un bollino che aiuterà i consumatori ad individuare con immediatezza quelle aziende o quei ristoranti che non sprecano cibo, e a premiarli dirottando su di essi acquisti e consumi” – dichiara il presidente dell’associazione dei consumatori, Carlo Rienzi.

Al lancio dell’iniziativa hanno assistito Coldiretti, Confartigianato, Caritas e l’On. Maria Chiara Gadda promotrice della legge contro le eccedenze alimentari.

sprechi

Sprechi cibo, nuova alleanza Costa Crociere - Banco Alimentare


Autore:Roberto