14 Novembre 2018

Serenissima Ristorazione,una mensa più responsabile e con meno sprechi

La Serenissima Ristorazione di Vicenza è oggi una delle realtà più belle e rilevanti nel mondo della ristorazione commerciale e pubblica. Essa crea all’interno delle mense una pausa pranzo basata sulla qualità e sul benessere delle persone. Offre menù equilibrati e varii al mutare delle stagioni, con cibi sempre freschi e che rispettano gli aspetti etici ed ambientali, riducendo quelli che sono gli sprechi alimentari. Insomma, prodotti bio, senza glutine o provenienti dal circuito equo e solidale.
La società della Serenissima, grazie anche alla sua filosofia, si aggiudicata così la gestione delle mense scolastiche di Vicenza, il cui servizio è partito il 5 novembre. La sua offerta si basa essenzialmente su cibi di prima scelta e il tutto basato sulla politica dell’anti spreco che prevede iniziative atte ad educare gli studenti, ma anche le rispettive famiglie, con appuntamenti periodici con un esperto dell’alimentazione. Nella mensa, i bambini possono scegliere tra i prodotti delle migliori aziende italiane, prodotti Igp e Qualità Marche.
Sono in totale 948 i bambini delle scuole materne ed elementari di Falconara che hanno aderito al servizio mensa per l’anno scolastico 2018-2019: sono 538 bambini del comprensivo Ferraris (209 alle Mercantini e 136 alle Aldo Moro, 85 della materna La Mongolfiera e 108 della Rodari), 182 del comprensivo Centro (76 della elementare Leopardi, 60 della materna di via Costa e 46 della Peter Pan) e 228 del comprensivo Sanzio (67 alla elementare Da Vinci, 70 alle materne Zambelli e 91 alla materna L’Aquilone).
È possibile, inoltre, utilizzare anche una “Good Food Bag”, ovvero la borsa lavabile e riutilizzabile che permette ai bambini di portare a casa gli alimenti non consumati come frutta secca, frutta, yogurt, pane e tutti i cibi in vaschetta. Gli alimenti integri e non distribuiti nella mensa vengono invece consegnati alla Tenda di Abramo, cui la Serenissima garantisce anche pasti completi giornalieri nell’ambito di un programma di pasti solidali. Quanto agli avanzi che restano nei piatti e gli scarti prodotti durante la preparazione vengono consegnati al canile comunale di via delle Caserme.
Il servizio di mensa diventa così un vero momento educativo per tutti i bambini e per noi adulti, a partire dall’utilizzo della “Good Food Bag” per poi arrivare al nuovo progetto “Sparecchiando si impara”, attraverso il quale i bambini imparano a differenziare i rifiuti.

Lucia Franco

Serenissima Ristorazione,una mensa più responsabile e con meno sprechi

Le cose che non si devono mai buttare nella spazzatura


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito