07 Giugno 2019

Polonia green: un'estate contro la lotta allo spreco

L’estate in Polonia è diversa. Difatti, chi decide di andarci per 6 settimane con l’organizzazione AIESEC (Volontariato internazionale e esperienze all'estero) abbraccia l’iniziativa sociale “Consumo e Produzione Responsabile”, che ha come obiettivo quello di rendere l’ambiente in cui viviamo più sostenibile.
AIESEC non è altro che il network internazionale di giovani, il più grande al mondo, presente in più di 120 Paesi e territori. Il suo obiettivo è sostanzialmente quello di organizzare esperienze di volontariato internazionali (Global Volunteer) che permettono a tutti i giovani dai 18 ai 30 anni di mobilitarsi e mettersi in gioco per una società migliore e più green.

Ma come si svolgeranno queste 6 settimane?

Per far fronte al problema dello spreco alimentare, i volontari di AIESEC in Varsavia, Polonia, hanno messo in piedi un programma di sostenibilità che va ad educare e sensibilizzare gli abitanti del posto in modo che possano cambiare le loro normali abitudini di tutti i giorni.
Il progetto che prende il nome di “FeedBACK” a Varsavia ha come obiettivo lo Sviluppo Sostenibile n.12: Consumo e Produzione Responsabile.

Periodo e attività principali

L’attività si svolgerà precisamente dal 12 luglio al 24 agosto e riguarderà la ricerca, workshop organizzati rivolti ai cittadini e tavole di discussione. La quota associativa (che comprenderà anche il vitto e l’alloggio) sarà di euro 300.

Lucia Franco

Polonia green: un'estate contro la lotta allo spreco

Instagram lancia una nuova sfida social per ripulire il Mondo


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito