12 Agosto 2019

Stop allo spreco: si punta ora ad un imballaggio più sostenibile

Il problema dell’imballaggio in eccesso è un fatto che riguarda tutti. Proprio per questo i grandi colossi delle vendite online hanno pensato ad una soluzione ad hoc: creare packaging alimentari edibili e compostabili.

Il packaging

Il packaging (o imballaggio) è studiato nel mercato delle vendite come uno degli elementi più importanti per la percezione del marchio da parte dei consumatori, in quanto dà identità al prodotto e quindi riconoscibilità. La sua funzione va oltre dell’aspetto puramente pratico di proteggere e trasportare la merce. Ha il ruolo di differenziarla sulla mensola di una attività commerciale e, principalmente, della grande distribuzione, dove la forma, il materiale e l’elemento grafico devono essere fortemente seducenti.

La pecca del vecchio packaging

Spesso però l’imballaggio viene progettato senza pensare al suo riciclo. Infatti, per diverse merci è anche un surplus non necessario. Proprio per questo, la progettazione dell’imballaggio va ristudiata per evitare sprechi.

Il nuovo packaging punta alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente

Il nuovo packaging non è altro che un imballaggio biodegradabile e può tranquillamente competere con quello derivate dal petrolio e garantire addirittura una prestazione migliore. Inoltre, secondo i consumatori, il packaging è ritenuto anche il primo fattore di sostenibilità su cui viene valutato un machio. Questa maggiore attenzione ha portato quindi le stesse aziende ad essere più attente al mondo della sostenibilità.

Lucia Franco

Stop allo spreco: si punta ora ad un imballaggio più sostenibile

20 consigli per risparmiare acqua in casa


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito