07 Febbraio 2020

Petizione per rendere obbligatoria la food bag nei ristoranti

Il Festival del Giornalismo Alimentare lancia una petizione su change.org per rendere finalmente obbligatoria la food bag in tutti i ristoranti presenti in Italia. Un’iniziativa forse un po' strana al primo impatto, ma non troppo visto l’enorme spreco di cibo che viene fatto ogni giorno quando si mangia fuori casa.
Si calcola, infatti, che nel nostro Paese meno del 20% delle persone che frequentano quotidianamente i ristoranti o mense richiedono la food bag per portare a casa gli avanzi del pranzo o della cena che ha pagato, onde evitare il loro spreco, diversamente dall’80% degli individui che evita regolarmente di chiederla per vergogna.

La petizione spinge affinché la food bag diventi obbligatoria per tutti

In Francia da circa quattro anni è in vigore una legge che obbliga tutti i ristoratori a consegnare il cibo avanzato dai clienti se questi lo richiedono. Diversamente dall’Italia, dove il cibo e i soldi vengono sprecati perché semplicemente ci si vergogna o lo stesso ristoratore decide di sua iniziativa a non proporlo. Ecco, quindi, il ruolo della petizione. Essa vuole spingere una vera proposta di legge del Parlamento per introdurre in tutti i ristoranti l’obbligo di dare al cliente una food bag con materiali adeguati al contatto con gli alimenti e al trasporto che mostri, stampato, un decalogo per la corretta conservazione del cibo. Quest’ultimo altro non è che un manuale che ha come obiettivo quello di educare le persone a rispettare il cibo.

Festival del Giornalismo Alimentare 2020

Il 20, 21 e 22 febbraio al Centro Congressi Lingotto di Torino avrà luogo il Festival del Giornalismo Alimentare, occasione in cui sarà distribuita anche la food bag.
Si può aderire su change.org/foodbag
Per iscriversi al Festival: www.festivalgiornalismoalimentare.it

Petizione per rendere obbligatoria la food bag nei ristoranti

Cos'è il 'greenwashing': come le industrie possono ingannarci


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito