05 Novembre 2018

Nasce in Basilicata il primo cassonetto che ti paga per il riciclo

Riciclare si può! Ma ancora meglio se ci si può anche guadagnare. A Latrinico, un paesino di soli 4.467 abitanti, della provincia di Potenza (Basilicata), arrivano le cosiddette “reverse vending machine”, ovvero dei distributori automatici che ripagano a chi differenzia correttamente i rifiuti plastici (PET e HDPE) e di alluminio.

Latronico ha anche vinto il premio “Vending Sostenibile”, conferito da Confida, Associazione Italiana Distribuzione Automatica, per aver installato il primo cassonetto completamente pubblico.

Il progetto, noto come “Banca del Riciclo”, è partito precisamente nel 2017 installando due “reverse vending machine”, ovvero cassonetti di conferimento che distinguono i rifiuti regolarmente differenziati e rilasciano eco-punti del valore nominale di 8 cent., accumulabili a loro volta e spendibili negli esercizi commerciali convenzionati.

Tutti possono guadagnare

È un sistema rivoluzionario che se ben svolto permetterebbe all’Italia di aggiudicarsi posizioni di avanguardia nelle sfide ambientali. Il cittadino non deve fare altro che vendere i propri rifiuti e ottenere dei benefici a livello economico istantaneamente tangibili sotto forma di buoni, denaro o detrazioni fiscali.

In futuro, infatti, si sta già pensando di ampliare l’intero sistema a tutti i materiali perfettamente riciclabili, in modo da poter sempre più portare la gente a fare una buona differenziata.

Lucia Franco

Nasce in Basilicata il primo cassonetto che ti paga per il riciclo

Raccolta differenziata 2018: 505 Comuni dove funziona


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito