23 Aprile 2020

Idee geniali contro lo spreco:arriva la sedia fatta con reti riciclate

Dire alla plastica oggi è possibile… come è possibile realizzare nuovi oggetti utilizzando quella che già esiste. Il progetto nasce da un gruppo di architetti che hanno creato una sedia utilizzando solo della plastica riciclata recuperata da reti e attrezzi da pesca non più utilizzati.

Sedia S-1550

La sedia in questione prende il nome “S-1550”, una specie di codice identificativo. Essa è assolutamente funzionale ed è una normalissima sedia di plastica. La differenza con le altre sedie consiste solo sul tipo di plastica impiegata per la sua realizzazione. Difatti, la plastica impiegata per la sua realizzazione è tutta riciclata e proveniente dall’industria ittica nel Nord della Norvegia. Ma non è tutto. Anche il telaio è realizzato in acciaio, anch’esso riciclato.

Il progetto tutto norvegese

Il progetto nasce per combattere lo spreco e soprattutto l’uso della plastica, la quale sta distruggendo piano piano il nostro habitat. La sedia è pertanto solo il primo risultato di un progetto più grande che potrebbe portare a nuove idee e limitare così la produzione di altra plastica.

I materiali come vengono scelti

I materiali utilizzati per la realizzazione della sedia S-1500 sono tutti donati da società agricole locali del Nord della Norvegia. Ciò per favorire non solo a potenziare l’economia circolare, ma anche a riutilizzare i rifiuti plastici per realizzare un qualcosa di nuovo e utile alla nostra vita quotidiana. Attualmente, la sedia è commercializzata dal Nordic Comfort Products (NCP), anche se il prezzo al pubblico non è ancora indicato.

Idee geniali contro lo spreco:arriva la sedia fatta con reti riciclate

Cos'è il 'greenwashing': come le industrie possono ingannarci


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito