24 Aprile 2021

Sprechi di cibo, gli italiani si confermano più attenti

Un nuovo studio condotto da Ipsos sembra confermare la crescente attenzione degli italiani nei confronti dell’obiettivo del contenimento degli sprechi alimentari.

In particolare, il 39% degli intervistati avrebbe dichiarato di essere pronto a impegnarsi maggiormente, a fine pandemia, per evitare di gettare il cibo. Il 34% ha dichiarato di volersi spostare in modalità più sostenibile nel prossimo futuro, ricorrendo dunque alla bicicletta o agli spostamenti a piedi, mentre un terzo degli italiani intervistati ha confermato l’intenzione di voler essere più accorto negli acquisti, consumando solamente ciò di cui necessita.

Tra le altre percentuali di maggiore rilievo in questo dossier, il fatto che il 31% degli italiani abbia affermato che lavorerà in smart working, all’interno del proprio domicilio, e che il 26% andrà in vacanza in quei luoghi che non richiedono uno spostamento attraverso i mezzi delle compagnie aeree. Ancora, circa un quarto degli italiani avrebbe affermato di voler comprare cose usate.

Che queste intenzioni possano o meno trovare effettiva adozione solo il tempo potrà dirlo. Tuttavia, come sottolinea il focus dell’indagine, i comportamenti degli italiani si stanno facendo effettivamente sempre più consapevoli e responsabili, e questo è un segno tangibile di come, in fondo, l’evoluzione verso un’Italia più virtuosa nei confronti degli sprechi di cibo sia una strada a senso unico.

cibo

Sciopero clima: arriva il decalogo Coldiretti


Autore:Roberto

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito