16 Marzo 2019

Sprechi, almeno 100 le opere incompiute in Calabria

Secondo quanto afferma la Filca, il sindacato del settore costruzioni della Cisl, le opere ferme al palo in Calabria sarebbero almeno un centinaio. Una situazione divenuta oramai insostenibile, che il quotidiano La Gazzetta del Sud rammenta che potrebbe però sbloccarsi nel caso in cui il governo approvasse il decreto “sblocca cantieri”. Il quotidiano ricorda inoltre come a giorni dovrebbe arrivare anche la revisione del codice degli appalti, così come la moratoria sui requisiti per gli appalti delle imprese e lo snellimento di alcune procedure. Basterà?

Per il momento, gli operatori stanno in fila e in attesa vigile. Ricordiamo infatti come il governo stia valutano di lanciare una nuova cabina di regia per coordinare gli investimenti, che nel Sud Italia latitano in maniera abbondante. Il quotidiano ricordava infatti, in conclusione, come nel Mezzogiorno i lavori bloccati abbiano un valore di oltre 3 miliardi di euro, e che una buona parte di questa mole di denaro interessa proprio la Calabria, con il lotto della Statale 106 jonica, per un importo di 1,3 miliardi di euro, e l’ospedale di Reggio Calabria, per un importo di 114 milioni di euro.

Insomma, per il momento non rimane altro da fare che attendere che finalmente i numerosi cantieri vengano sbloccati e, con essi, i destini di tante opere incompiute…

sprechi


Autore:Roberto