05 Maggio 2017

Sprechi alimentari, consumatori attenti ma vogliono nuovi valori

I consumatori italiani? Secondo quanto emerge dall'ultima ricerca del Monitor Ortofrutta di Agroter, compiuta per Italiafruit News, in collaborazione con Toluna, sono molto attenti agli sprechi, ma non sono affatto interessati e appassionati dalla "ortofrutta imperfetta".

Insomma, se la commercializzazione di prodotti con difetti pare raccolta un grande interesse da parte della filiera, chi fa la spesa tutti i giorni sembra essere influenzato da altre determinanti di acquisto, come ad esempio le rassicurazioni sull'assenza di pesticidi e la provenienza locale degli articoli.

Tra i vari temi che sono stati presi in considerazione dallo studio, il primato in termini di attenzione va allo spreco, tanto che l'87% dei rispondenti si identifica nell'affermazione "Sono una persona attenta agli sprechi, cerco di non buttare via niente". Tra le altre risposte più ricorrenti, il 79% di persone si è detta di essere "sicura che non ci sono pesticidi, comprerei più ortofrutta". Il 74% dei rispondenti ha invece dichiarato di cercare di comprare sempre prodotti locali, mentre il 54% si dichiara d'accordo con chi ritiene che ad essere importante non è l'aspetto, bensì il gusto.

Percentuali minoritarie sono le risposte di chi cercare di acquistare prodotti di qualità anche se costano di più (44%), cercare di comprare solo prodotti perfetti (39%), cercare sempre prima il biologico (38%) e acquisti di ortofrutta imperfetta, se ci fosse (31%). Infine, solamente il 23% dei rispondenti ha affermato di cercare sempre il meno costoso.

sprechi

Risparmiare con i prodotti alla spina


Autore:Roberto