02 Maggio 2021

Sprechi alimentari, in Cina potrebbero diventare un reato

Per rafforzare le sue attività di contrasto agli sprechi alimentari, la Cina ha deciso che i banchetti troppo abbondanti diventeranno un reato. E così il Paese, una delle economie a maggiore tasso di crescita al mondo, ha evidentemente inasprito la propria lotta agli sprechi alimentari introducendo una stretta normativa piuttosto severa.

Evidentemente, l’obiettivo del governo guidato da Xi Jinping è quello di dare un segnale alle cattive abitudini, come quelle di organizzare lauti banchetti, ordinando in modo ben più abbondante di quanto poi gli ospiti siano in grado di mangiare. La finalità ultima è quella di contenere i 18 milioni di tonnellate di cibo che ogni anno vengono sprecate dalla ristorazione, nelle sole aree urbane.

E così, in questo scenario, lo Stato vorrebbero multare i ristoratori che incoraggiano a ordinare in eccesso con un sanzione fino a 10.000 yuan (l’equivalente di circa 1.300 euro), mentre la pubblicazione di video di abbuffate alimentari, molto popolari online in Cina, potrebbero determinare delle ripercussioni ancora più gravi e, secondo alcune ipotesi, addirittura dei profili di reato.

In attesa di comprendere che cosa accadrà nei confini del Paese asiatico, una cosa è certa: il governo guidato da Xi Jinping sembra intenzionato a fare sul serio nei confronti di questa piaga socio-economica.

cina

Cina: un ristorante pesa i clienti per ridurre lo spreco del cibo


Autore:Roberto

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito