17 Ottobre 2019

Il sottovuoto riduce gli sprechi alimentari

Allungare la conservazione degli alimenti è un fattore di notevole importanza per quanto riguarda il mondo dello spreco, ma non solo. Con il sottovuoto, difatti, l’aria viene tolta completamente dagli alimenti che a loro volta si conservano per più tempo, in quanto non si sviluppano né muffe né microrganismi e ne viene bloccato il deterioramento degli stessi. Ciò impedisce, quindi, l’innescarsi di reazioni chimiche che modificano il sapore e il colore dei cibi.

Grazie al sottovuoto è possibile prolungare la freschezza dei nostri cibi fino a cinque volte di più rispetto ai classici metodi di conservazione e può, perciò, rappresentare la chiave della cucina anti-spreco.

Il FoodSaver

Usando i prodotti “FoodSaver” per il sottovuoto è possibile diminuire notevolmente gli sprechi alimentari anche acquistando enormi quantità di cibo e riducendo così in seconda battuta la produzione di rifiuti da imballaggio, il cui smaltimento rappresenta oggi uno dei principali problemi della società.

Grazie al sottovuoto anche la stessa data di scadenza non ha più la sua importanza: difatti, tutti i prodotti restano freschi e possono conservarsi per mesi e addirittura anni, senza subire deterioramenti da freezer.

I vantaggi del sottovuoto

Con il confezionamento sottovuoto è possibile organizzare i cibi con un certo anticipo, conservarli più a lungo, preservandone tutto il sapore e le proprietà nutritive, oltre che consumarli quando si ha voglia, evitando anche gli sprechi e quindi risparmiando denaro.

L. F.

Il sottovuoto riduce gli sprechi alimentari

Le cose che non si devono mai buttare nella spazzatura


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito