18 Aprile 2018

Michelin lancia suggerimenti anti-sprechi su pneumatici

Michelin ha recentemente rinnovato la propria posizione “controcorrente” contro i suggerimenti di altri produttori di pneumatici, che indicano la necessità di sostituire le gomme quando il livello di battistrada raggiunge i 3 mm, ben superiore – dunque – all’attuale limite legale di 1,6 mm.

Ebbene, il produttore francese ricorda che “l'attuale limite legale di 1,6 mm risponde perfettamente alle esigenze della mobilità moderna. Se la copertura è di qualità, deve assicurare livelli di performance costanti sino al limite di legge”. Nel ribadire quanto sopra il brand transalpino porta come esempio concreto il pneumatico Primacy 4, in grado di garantire 18.000 km. di percorrenza in più rispetto ad un analogo pneumatico della concorrenza senza penalizzare le prestazioni, in particolare sul bagnato. “Il design dei canali del battistrada rettangolare di Primacy 4 garantisce - sostiene Michelin - il 22% di spazio in più per l'evacuazione dell'acqua”.

Al di là di quanto sopra, Michelin sembra essere convinta che l’attuale limite legale sia congruo, e possa evitare sprechi legati a una anticipata sostituzione delle gomme. “Una sostituzione anticipata, comporterebbe conseguenze negative sull'ambiente, oltre che un aumento di costi per l'automobilista. Michelin invece - spiega il produttore - utilizza al minimo le risorse per ridurne l'impatto sull'ambiente e sulla società. Sviluppare prodotti con altissimi livelli di performance dal primo all'ultimo chilometro è parte integrante di questa strategia. Questo permette di limitare il consumo di materie prime, utilizzare i pneumatici più a lungo e in sicurezza e diminuire, insieme alla resistenza al rotolamento, le emissioni di CO2, responsabili di una percentuale dall'85% al 98% della Carbon Footprint che misura le emissioni di CO2 legate all'uso di combustibile fossile”.

A ulteriore dimostrazione di ciò Michelin rammenta come il limite legale di 1,6 mm fu istituito alla fine degli anni ’80, quando le tecnologie produttive erano ben più arretrate, e che dunque non è possibile ridurre al solo calcolo dello spessore l’affidabilità o meno di un pneumatico, ben sapendo che un pneumatico premium con una scultura del battistrada a 1,6 mm può essere più performante di un pneumatico economico, nuovo.

michelin


Autore:Roberto