13 Ottobre 2019

Quando lo smartphone aiuta a combattere lo spreco di cibo

Oggi, grazie alle nuove applicazioni fatte appositamente per gli smartphone le aziende possono finalmente segnalare gli alimenti che sono in eccedenza cosicché i singoli clienti possono comperarli ed avere uno sconto.

Il ruolo della tecnologia nella lotta allo spreco

Ogni giorno assistiamo a continui sprechi di ogni genere: prodotti che vengono buttati via perché esteticamente poco invitanti o perché prossimi alla scadenza. Da quando però esistono le App anti spreco (YourLocal o Too Good To Go) si sono iniziate a trovare delle soluzioni smart. Proprio grazie a queste diverse App si è iniziato infatti a recuperare cibo e ad acquistarlo a prezzi super vantaggiosi.

Un esempio è appunto l’App YourLocal. Quest’ultima, nata a Copenaghen (Danimarca), è totalmente gratuita. È facile da usare e permette di collegare le aziende aderenti al sistema con le persone interessate ad acquistare a basso prezzo (-70%) i prodotti ancora buoni, ma che esteticamente sono poco invitanti. Grazie a questa applicazione il cibo non viene più buttato via e le aziende acquisiscono in maniera del tutto semplice anche nuovi clienti.

L’idea

L’idea nasce da un gruppo di amici preoccupati per gli sprechi di cibo. Questi infatti un giorno hanno deciso di mandare un messaggio ad un gruppo di amici per avvisarli che c'erano alcuni pesci in esubero in una pescheria. Quando dopo un po’ hanno visto la fila che si è formata fuori dalla pescheria, hanno capito che un’applicazione di questo tipo avrebbe funzionato. Ecco quindi l’App “YourLocal”, la cui versione italiana è “Too Good To Go”.

Lucia Franco

Quando lo smartphone aiuta a combattere lo spreco di cibo

L'App TOO GOOD TO GO arriva anche a Trieste


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito