03 Gennaio 2020

Rientro in ufficio #zerosprechi con la borraccia termica

Quasi tutti siamo rientrati, o rientreremo questi giorni a lavoro, perchè quindi non iniziare il 2020 con un cambiamento green?
Ad esempio, invece delle tante bottiglie di plastica che si utilizzano in ufficio, si potrebbe optare per una svolta zero sprechi ed acquistare una borraccia termica. Ecco i nostri consigli.

Materiali

Affinché una borraccia termica possa mantenere inalterata la temperatura a lungo, è bene evitare una camera interna realizzata in plastica, che inoltre può andare facilmente incontro all’usura. Meglio optare per il vetro oppure per l’acciaio inox. Il vetro però rende la borraccia fragile, mentre l’acciaio inox la rende resistente anche agli urti più violenti ed è semplice da pulire e igienizzare.
Consigliamo dunque l’acciaio anche per il rivestimento esterno. Il rivestimento può anche essere in plastica, soprattutto se si ricerca una borraccia leggera e facile da trasportare.

Capienza

Come orientarsi per quanto riguarda la capienza? Borraccia piccola o grande? Dipende.
Le borracce termiche piccole e con bassa capienza sono utili per chi deve stare fuori casa per poche ore al giorno e per chi ha bisogno di una bevanda solo per sé.
Una borraccia più grande e con elevata capienza è l'ideale per chi deve trascorrere l'intera giornata fuori, o per chi vuole condividere una bevanda con amici o colleghi.

Tappo e Cannuccia

Una buona borraccia termica deve avere un tappo a chiusura ermetica, a vite, così che sia possibile mantenere inalterata la temperatura a lungo nel tempo. I modelli con valvole sono i più performanti, ma sono difficili da pulire. Inoltre se la valvola si danneggia, la borraccia deve essere sostituita.
Alcuni modelli hanno poi una cannuccia integrata nel tappo. Si tratta di una soluzione eccellente per chi vuole ottenere la massima praticità di utilizzo, dato che è possibile bere senza aprire il thermos, senza quindi che vi sia dispersione termica. Questo tipo di tappo è perfetto in particolare per gli sportivi.

Durabilità e Igiene

Le borracce termiche vanno incontro facilmente ad urti violenti e graffi. Proprio per questo motivo è importante sceglierne una realizzata con materiale di alta qualità, così che possa durare a lungo e accompagnare nello sport e nelle giornate fuori casa per molti anni.
È altrettanto importante che risulti semplice da pulire, per ottenere la massima igiene possibile. Deve quindi avere una bocca abbastanza larga, in modo da poter raggiungere anche gli angoli più nascosti, e deve possibilmente essere lavabile anche in lavastoviglie.

Grazie alla borraccia risparmierete molto sull'acquisto sia di bevande calde, caffè etc al bar, sia sull'acquisto di bottigliette piccole per l'acqua.
Se ancora si hanno dei dubbi sull'acquisto di una borraccia termica plastic free e zero sprechi bisogna fare un'ultima riflessione.
In molti credono che sia opportuno riciclare le bottiglie di plastica dell’acqua, delle bibite o dei succhi di frutta, in modo da evitare un impatto negativo sull’ambiente e un’eccessiva produzione di rifiuti. Riutilizzare le bottiglie di plastica è possibile, tuttavia non è raccomandato.

E' infatti meglio non riutilizzarle troppe volte. Questo perché utilizzo dopo utilizzo la plastica si deteriora ed è possibile che vengano rilasciate nell’acqua sostanze tossiche e cancerogene, come il BPA, il DEHP e lo stirene. Buona norma è controllare se sull’etichetta della bottiglia è presente l’indicazione “riutilizzabile”. In questo caso si può farne un secondo utilizzo senza timore. Altrimenti meglio gettarla via.

borraccia termica sportiva

Le cose che non si devono mai buttare nella spazzatura


Autore:Azzurra

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito