25 Giugno 2018

Stop allo spreco: come riciclare il vino vecchio

Può capitare di non riuscire a consumare una bottiglia di vino già aperta da qualche giorno, oppure di dimenticarsi del vino conservato in dispensa per un periodo di tempo che supera di gran lunga quello consigliato. L’idea di buttarlo non è tuttavia da prendere in considerazione: il vino si presta a varie modalità di riciclo, e non solo in ambito alimentare.

I possibili utilizzi del vino, anche quando il suo sapore non risulta più gradevole al palato, sono innumerevoli, come innumerevoli sono le proprietà benefiche che questa bevanda può avere sul nostro organismo.

IN CUCINA

Ottimo per sfumare

Il vino bianco che non si è consumato può essere utilizzato per la cottura di diversi piatti di carne o pesce. Infatti, può essere versato sopra i cibi in cottura e lasciato sfumare in modo da ottenere un liquido cremoso e profumato.

Fare ottime gelatine

Il vino rosso aiuta ad arricchire anche piatti a base di verdure e rappresenta un ingrediente fondamentale per preparare un’ottima gelatina, unito allo zucchero e a un addensante come la pectina.

IN CASA

Per disinfettare

Come disinfettante, il vino può essere usato per lavare e purificare a fondo la frutta e la verdura, mentre diventa un detergente efficace se spruzzato sui vetri e gli specchi diluito in acqua.

Per allontanare mosche e moscerini

Un’altra brillante idea per evitare che il nostro vino avanzato finisca nel lavandino è utilizzarlo come trappola per mosche e moscerini. Prendete, quindi, un bicchiere, riempitelo fino a metà di vino rosso, coprite ermeticamente con della pellicola trasparente e praticate dei piccoli fori con uno stuzzicadenti. Un’esca perfetta per questi fastidiosi insetti attirati dall’aroma del vino che rimarranno però intrappolati nel liquido.

Come tintura naturale

Il vino rosso può essere utilizzato come tintura per i nostri capi o per qualsiasi altro tipo di materiale. Il risultato cromatico potrebbe variare dal rosa pallido al viola profondo o grigio, a seconda della tonalità preferita e dell’intensità del colore del nostro vino. Basta far bollire il vino rosso in una pentola grande, aggiungere il tessuto, mescolare con un cucchiaio di legno per 10 minuti e lasciar raffreddare. Sciacquate bene il capo e ammirate il risultato finale.

Smacchiatore

Avete presente le macchie di grasso o di carburante che spesso compaiono sulla pavimentazione dei nostri garage o sulle piastrelle del giardino? Versate del vino bianco sulle macchie e ne scoprirete il potere sgrassante. Inoltre, il vino bianco è uno smacchiatore naturale in quanto elimina le stesse macchie di vino rosso dai tessuti.

COSMESI

Antiossidante e tonico per la pelle

Oltre tutte le proprietà antiossidanti che fanno del vino rosso una bevanda sana, c’è anche la capacità del vino di donare lucentezza alla nostra pelle.

Scrub naturale per il corpo

Il vino unito insieme a dello zucchero di canna, miele e oli essenziali, può essere usato per realizzare uno scrub da utilizzare sulle gambe per rinnovare l’epidermide e le cellule morte.

Lucia Franco

Stop allo spreco: come riciclare il vino vecchio


Autore:Lucia