29 Settembre 2017

Sprechi abbigliamento, ecco i vestiti che crescono con i vostri bimbi

Tutti i genitori lo hanno sperimentato più volte: i bambini crescono, i loro vestiti no. E, dunque, dopo poche settimane o pochi mesi, l’abito, la maglietta o i pantaloni acquistati al pargolo diventano improvvisamente da buttare, con uno spreco davvero incredibile di vestiario.

Sulla base di tale considerazione, il giovane designer Ryan Yasin ha trovato una soluzione davvero interessante per poter arginare il fenomeno, e consentire così ai vestiti per bambini di poter avere una vita più lunga: un mix di tessuti e principi matematici, tecniche di scultura e prodotti per astronauti, per poter disporre di abbigliamenti che crescano con i bimbi. Ma come funzionano?

I vestiti che “crescono” sono realizzati attraverso una serie di pieghe allungabili in 3D, che accompagnano lo sviluppo fisico dei bimbi dai 3 mesi ai 3 anni. In questo modo le famiglie possono risparmiare e contribuiscono a evitare di danneggiare l’ambiente.

I vestiti creati da Yasin impiegano tessuti con una struttura auxetica, che possono espandersi in larghezza se vengono allungate anche in lunghezza (e viceversa), poi evolutasi nella presenza di un nuovo tessuto resistente all’acqua, piegabile e pulibile senza problemi. Insomma, non è ancora chiaro se questo sarà il nuovo trend della moda bambini, ma è sicuramente una utile idea anti spreco che abbiamo voluto condividere con voi!

abbigliamento

Sprechi abbigliamento, arrivano le scarpe con i tacchi intercambiabili


Autore:Roberto