01 Luglio 2020

Sanità, l'UGL traccia la rotta contro gli sprechi

L’UGL Sanità ha indicato la strada al governo per cercare di ridurre i numerosi sprechi del proprio settore, auspicando più investimenti a lunga scadenza e una battaglia molto dura per poter contrastare le inefficienze.

Ad affermarlo è Gianluca Giuliano, segretario nazionale di UGL Sanità, che commentando le dichiarazioni recenti del Ministro della Salute Roberto Speranza si è detto favorevole ad accedere ai fondi del Mes per poter trovare le risorse che rilancino la sanità italiana, ma ha anche precisato che non si può pensare che la soluzione per poter salvare il sistema sanitario nazionale possa essere cercata nell’eventuale ricorso al Mes.

Per poter dare una rinnovata forza al settore, il segretario invita a realizzare investimenti all’interno di un programma a lunga scadenza, al fine di ammodernare e potenziare l’edilizia sanitaria, e ancora innovare e aumentare i macchinari, procedere a uno sblocco del turn over mediante l’incremento della forza lavoro con l’uso esclusivo della forma del contratto a tempo indeterminato.

Quindi, il segretario invita a intervenire con una dura battaglia contro gli sprechi, dicendo basta alle esternalizzazioni, a contrastare le frodi e la corruzione, a vigilare perché non vengano erogati servizi e prestazioni sanitarie inappropriate, e a impegnarsi contro le inefficienze amministrative, controllando la regolarità degli appalti.

sanita

Corruzione in sanità , sbagliato usare il camice bianco?


Autore:Roberto

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito