22 Maggio 2018

Roma: Cotral e l'ironica campagna social antivandalismo

"Cara Elisa, siediti. Dobbiamo parlare". Continua così la campagna di sensibilizzazione verso i ragazzi da parte di Cotral che ormai sempre più spesso fa i conti con i vandali che danneggiano i mezzi del trasporto pubblico del Lazio con conseguenti spese extra per la manutenzione.

Un post ironico insomma che lancia un’altrettanta ironica campagna #elisalascialo. Il pretesto è una scritta, l'ennesima, su un sedile dell'azienda: "Elisa, noi insieme per sempre". L'account instagram dell'azienda regionale (@buscotral) ironicamente arringa contro il vandalo e si propone di trovare un fidanzato per Elisa: "Non vorrai davvero passare la vita con uno che imbratta i bus, vero? Te lo troviamo noi un fidanzato tra i nostri follower. Un bravo ragazzo con la Metrebus card, magari annuale, che si sa è segno di stabilità, di chi non ha paura di impegnarsi. Chi si candida? #ElisaLascialo".

Ogni anno questi tipi di danni hanno un costo non indifferente: 2 milioni di euro. Soldi che invece la compagnia potrebbe benissimo utilizzare in un altro modo: ad esempio per acquistare 10 nuovi autobus. Difatti, tra gli interventi più frequenti in cui i manutentori devono intervenire sono: pulizia di scritte, ripristino delle tappezzerie e parti di sedili, sostituzione di vetri rotti e martelletti di emergenza mancanti. Per sostituire un sedile servono 250 euro, per un poggiatesta 50 euro, mentre un vetro rotto costa 1000 euro. Meno caro ripulire una scritta, "appena” 35 euro, ma è chiaro che dipende dall’estensione. Per non parlare delle corse perse e dei disagi causati a chi è in attesa alle fermate.

Lucia Franco

Roma: Cotral e l'ironica campagna social antivandalismo


Autore:Lucia