02 Gennaio 2020

Città del Messico diventa Plastic Free

Con l’inizio del nuovo anno Città del Messico abbraccia con grande orgoglio l’iniziativa “Plastic Free” e fa così un passo in avanti per la salvaguardia del nostro pianeta e della salute dell’uomo.
Dal 1° gennaio nella capitale messicana è, infatti, proibito l'uso delle buste di plastica. Chiunque ha, quindi, un’attività di tipo commerciale o alimentare e continua a distribuisce illegalmente i sacchetti di plastica verrà severamente multato, secondo quanto disciplinato dalla nuova normativa. La legge però lascia solo un piccolo spiraglio al loro utilizzo “per motivi igienici”, presumibilmente per gli alimenti come carne, salumi e formaggi. Ma non è tutto. Entro il 2021 la medesima normativa vieterà la circolazione di cannucce di plastica, posate di plastica, capsule per il caffè e tanti altri prodotti monouso, così come accadrà anche in tutta l’Ue.

Le nuove (vecchie) abitudini

Le vecchie abitudini tornano ad essere più attuali che mai. Si torna, infatti, a portare da casa il proprio pranzo e questa volta in panni riutilizzabili, cesti di paglia intrecciata, sacchetti di rete o più semplicemente, in borse della spesa riutilizzabili in fibra sintetica o in cotone naturale. Insomma, buoni propositi per il nuovo anno, che hanno a cuore il nostro pianeta e la nostra salute.
Che ne pensate?

Città del Messico diventa Plastic Free

Cos'è il 'greenwashing': come le industrie possono ingannarci


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito