28 Settembre 2019

CIRFOOD contro lo spreco di cibo

CIRFOOD, una più grandi aziende italiane, abbraccia l’iniziativa contro lo speco alimentare in collaborazione con l’Associazione Solidarietà, impegnata da più di 20 anni nel recupero delle eccedenze alimentari.

La raccolta delle eccedenze

CIRFOOD raccoglie presso la propria piattaforma logistica di Reggio Emilia i cibi ancora perfettamente commestibili, ma non più vendibili e a sua volta li regala all’Associazione Solidarietà, una Onlus che li ridistribuisce a chi è in difficoltà, evitando così anche gli sprechi.

Il progetto è possibile grazie all’adozione, da parte di CIRFOOD, di Quanta Stock & Go, soluzione centralizzata per la supply chain sostenibile che permette di gestire in maniera efficiente i flussi logistici delle materie prime, assicurando una filiera corta e una migliore razionalizzazione delle scorte.

Un po’ di dati

Solo nel 2018 CIRFOOD ha donato alle Onlus italiane circa 39.000 porzioni di cibo e circa 4700 kg di alimenti come pane e frutta. Un gesto molto importante, se pensiamo che il recupero delle eccedenze di cibo rappresenta oggi un modello onesto in grado di ridurre gli sprechi e donare al tempo stesso sostegno a chi si trova in difficoltà.

Chi riceve le eccedenze

A ricevere le eccedenze sono: le Onlus del territorio, le mense dei poveri, Caritas e parrocchie.

CIRFOOD contro lo spreco di cibo

Il progetto Pane al Pane recupera 57 tonnellate di eccedenze di cibo


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito