21 Agosto 2018

Case sicure e anti-spreco con un 'guscio' di legno

Sta riscuotendo un crescente interesse AdESA, un progetto realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Bergamo, l’Università degli Studi di Brescia, Harpaces e Edilmatic, che porta la firma della società bergamasca Marlengo: si tratta di un sistema innovativo che consente di “incapsulare” un intero edificio all’interno di un guscio di legno, effettuando così una riqualificazione completa dell’immobile dal punto di vista architettonico, strutturale ed energetico. Il tutto, peraltro, con il minimo disagio per gli occupanti, considerato che gli abitanti dell’edificio non dovranno nemmeno lasciare l’immobile: in cambio, riceveranno tutti i vantaggi tipi di questo particolare guscio di legno, che consente alla struttura di evitare gli sprechi (mediante il miglioramento delle prestazioni energetiche) e di rendersi più sicura (attraverso le incrementate prestazioni antisismiche).

Oltre ad essere un apprezzabile progetto su carta, AdESA sta per essere implementato anche sulla realtà mediante un lavoro sulla palestra comunale del villaggio Badia. Ma come?

Nella prima fase si effettuerà un rilievo dell’edificio attraverso laser scanner e droni, al fine di poter disporre di un modello digitale tridimensionale dello stabile. Successivamente il guscio di legno verrà progettato e prefabbricato su misura dell’edificio, mentre nella terza fase si procederà con il montaggio di quanto predisposto in fabbrica.

Un progetto dunque molto interessante e, inoltre, completamente sostenibile: alla fine del suo ciclo di vita, infatti, la struttura è riciclabile.

marlengo


Autore:Roberto