Mega editoriale richiede azioni di emergenza contro il cambiamento climatico

Azioni Di Emergenza Contro Il Cambiamento Climatico

Una mega-collaborazione che coinvolge più di 200 importanti riviste sanitarie di tutto il mondo sottolinea l'urgenza per i leader mondiali di prendere azioni di emergenza contro il cambiamento climatico e le pratiche insostenibili. Tutti hanno pubblicato lo stesso editoriale chiedendo un limite all'aumento della temperatura globale e un arresto della distruzione della natura per proteggere la salute dell'umanità. Questa è la prima volta che così tante riviste si sono riunite per fare una dichiarazione simultaneamente. Riflette drammaticamente la gravità della nostra situazione e quanto sia grave l'emergenza del cambiamento climatico.

L'editoriale sottolinea che i recenti obiettivi di riduzione delle emissioni e protezione della biodiversità non sono sufficienti, anche se benvenuti, e devono ancora essere accompagnati da piani credibili a lungo e breve termine. Gli obiettivi sono facili da fissare ma difficili da raggiungere. La dichiarazione è essenzialmente un grido di disperazione perché i paesi onorino gli obiettivi dell'Accordo di Parigi e consegnino piani climatici dettagliati e ambiziosi. (L'Accordo di Parigi è il trattato internazionale adottato da 195 paesi nel 2015.)

Gli autori scrivono:

Come professionisti della salute, dobbiamo fare tutto il possibile per aiutare la transizione verso un mondo sostenibile, più giusto, resiliente e più sano. Noi, come redattori di riviste sanitarie, chiediamo ai governi e agli altri leader di agire, segnando il 2021 come l'anno in cui il mondo finalmente cambia rotta.

. You decide

Le riviste e i professionisti della salute ci hanno avvertito per decenni del cambiamento climatico e del crescente impatto negativo della distruzione ambientale sulla salute. Questi includono eventi meteorologici distruttivi che feriscono direttamente gli individui, temperature estreme e inquinamento, e il diffuso degrado degli ecosistemi essenziali - che introduce nuove malattie per gli esseri umani, elimina risorse preziose per medicinali salvavita, ed erode la sicurezza idrica e alimentare. Questi e tutti gli altri impatti colpiscono in modo sproporzionato i più vulnerabili delle nostre società, compresi gli adulti e i bambini più anziani, le comunità più povere e le minoranze etniche, e coloro che hanno condizioni di salute sottostanti.

Pertanto, l'editoriale sollecita l'intervento dei governi per trasformare le nostre società ed economie attualmente insostenibili. Per esempio, suggerisce che i governi sostengano la riprogettazione delle città; i loro sistemi di trasporto, la produzione e la distribuzione di cibo, i sistemi sanitari, e i mercati per gli investimenti finanziari. Riconoscono che questo richiederà investimenti sostanziali. Tuttavia, sottolineano che così facendo ci saranno anche enormi benefici economici e per la salute, tra cui riduzione dell'inquinamento atmosferico, miglioramento degli alloggi e della dieta, posti di lavoro di alta qualità e aumento dell'attività fisica.

One Editorial Was Published By Over 200 Health Journals, Signaling A Call For Help

Questa crisi ambientale richiede una risposta di emergenza come quella che molti governi hanno dato alla pandemia di COVID-19. Negli ultimi mesi, abbiamo visto le nazioni affrontare la minaccia del coronavirus con finanziamenti senza precedenti. Ma, sfortunatamente, nessun governo sta consegnando o anche solo considerando sforzi e investimenti così grandi, nonostante i massicci risultati positivi per la salute e l'economia che ne deriverebbero. Una migliore qualità dell'aria da sola compenserebbe i costi globali della riduzione delle emissioni con risparmi sanitari.

La dottoressa Fiona Godlee, caporedattore di The BMJ e uno dei coautori dell'editoriale, ha detto:

I professionisti della salute sono stati in prima linea nella crisi del COVID-19, e sono uniti nell'avvertire che andare oltre l'1,5C e permettere la continua distruzione della natura porterà la prossima crisi, molto più letale. Le nazioni più ricche devono agire più velocemente e fare di più per sostenere i paesi che già soffrono sotto le temperature più alte. Il 2021 deve essere l'anno in cui il mondo cambierà rotta - la nostra salute dipende da questo.

.

Se la temperatura aumenta di più di 1,5°C rispetto all'epoca preindustriale, le possibilità di raggiungere punti critici negli ecosistemi naturali diventano sostanziali. Se accadesse, potrebbe bloccare il mondo in uno stato instabile che comprometterebbe criticamente la nostra capacità di prevenire un cambiamento ambientale catastrofico e incontrollato e di mitigare i danni.

One Editorial Was Published By Over 200 Health Journals, Signaling A Call For Help

Gli autori notano che la cooperazione dipende dalle nazioni ricche che fanno di più. Tuttavia, significa solo che i paesi che hanno proporzionalmente causato la crisi ambientale dovrebbero sostenere i paesi a basso e medio reddito (che hanno contribuito meno al problema) per stabilire società più sane, pulite e resistenti per il miglioramento di tutti. Purtroppo, siamo globalmente forti quanto il nostro membro più debole. Nessun paese può proteggersi dai pericoli che verranno, non importa quanto sia ricco.

Eye Abimbola, BMJ Global Health's Editor-in-Chief, ha detto:

Quello che dobbiamo fare per affrontare le pandemie, le disuguaglianze sanitarie e il cambiamento climatico è lo stesso: solidarietà globale e azioni che riconoscono che all'interno e attraverso le nazioni, i nostri destini sono inestricabilmente legati, proprio come la salute umana è inestricabilmente legata alla salute del pianeta.

Non esiste una quantità sicura di aumento della temperatura, quindi più velocemente agiamo, meglio è. La mortalità legata al calore negli ultimi due decenni è aumentata di oltre 50% tra le persone oltre i 65 anni. Inoltre, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) prevede un ulteriore 250.000 morti all'anno tra il 2030 e il 2050 per stress da calore, malnutrizione, diarrea e malaria legati al cambiamento climatico.

Di seguito ci sono vari modi in cui il cambiamento climatico pone un rischio per la salute umana, causando o esasperando le condizioni esistenti.

Esposizione al calore

L'esposizione prolungata a temperature estreme può causare:

  • Esaurimento da calore
  • colpo di calore
  • Crampi muscolari
  • Peggioramento di condizioni respiratorie, cardiache e di altro tipo già esistenti
  • .
  • Aumento della disidratazione e perdita della funzione renale
  • Malignità dermatologiche
  • Morte

Meteo estremo

Le condizioni calde e secche e la siccità aumentano le possibilità di condizioni meteorologiche estreme, tra cui:

  • Incendi selvaggi
  • Tempeste di polvere
  • Riduzione della qualità dell'aria
  • Riduzione della fornitura e della qualità dell'acqua
  • Mancanza di cibo

Tutti questi fattori possono provocare:

  • Bruciature
  • Fortuna
  • Problemi respiratori dovuti all'esposizione al fumo
  • Aumento del rischio di infezioni
  • Malnutrizione
  • Morte
Tempo estremo

I disastri naturali e gli incidenti meteorologici estremi, come tempeste e inondazioni, interrompono i sistemi alimentari, infliggono danni e provocano morti premature. Per esempio, i Centers for Disease Control & Prevention (CDC) reported che le inondazioni da sole uccidono circa 98 persone ogni anno negli Stati Uniti. Tuttavia, l'annegamento e le lesioni da edifici danneggiati non sono gli unici modi in cui le persone muoiono a causa di eventi alluvionali. Altri rischi di inondazione non immediati includono:

  • Muffa, che può ridurre la qualità dell'aria interna
  • Un aumento delle malattie respiratorie causate dal vivere in ambienti umidi
  • Esposizione a sostanze chimiche tossiche nel deflusso
  • Condizioni legate al calore e alle intemperie
  • Spostamento e senzatetto, che possono influire sulla salute mentale e fisica

Zone di pericolo

One Editorial Was Published By Over 200 Health Journals, Signaling A Call For Help

Alcune aree presentano un rischio maggiore di altre agli effetti del cambiamento climatico. Per esempio, le regioni costiere sono inclini a inondazioni da l'aumento del livello del mare, minacciando le forniture di acqua dolce. Inoltre, gli abitanti delle zone a bassa quota sono a rischio di malattie se i sistemi fognari della città straripano durante una forte tempesta. Altre aree ad alto rischio includono:

  • Regioni montuose
  • Regioni polari
  • Piccole isole
  • Megacittà
  • Paesi con una mancanza di strutture sanitarie
  • Paesi in via di sviluppo

Salute mentale

I danni alle infrastrutture, come la propria casa, possono causare battute d'arresto a lungo termine al benessere. Inoltre, il cambiamento climatico mina i mezzi di sussistenza delle persone e l'accesso equo all'assistenza sanitaria e ad altre strutture di supporto sociale. Inondazioni, ondate di calore, siccità e tempeste violente traumatizzano le persone, portando a problemi di salute mentale come depressione e ansia. Inoltre, le persone possono subire lesioni, spostamenti, la perdita della loro casa, affari, beni e persone care. Di conseguenza, molte persone si rivolgono al suicidio. Secondo il CDC, anche il solo caldo estremo aumenta i tassi di suicidio.

Nel frattempo, anche coloro che non sono colpiti da una situazione del genere possono provare disperazione e ansia per le preoccupazioni sugli effetti del cambiamento climatico.

Malattie infettive

Secondo l'OMS, c'è un'alta probabilità di aumentare le infezioni trasmesse dagli insetti e le malattie trasmesse dall'acqua con il peggioramento del cambiamento climatico. Inoltre, le stagioni in cui gli insetti trasmettono le infezioni potrebbero diventare più lunghe, espandendo l'area in cui si verificano. Ciò significa che le regioni attualmente non a rischio potrebbero diventare zone di malattie trasmesse dall'acqua e dagli insetti.

Per esempio, i cambiamenti nei modelli di pioggia possono portare a malattie trasmesse dall'acqua che causano diarrea. Poi, combinando quella pioggia extra con giorni più caldi e maggiore umidità, si ottengono più zecche, che diffondono la malattia infettiva la malattia di Lyme. Inoltre, più pioggia aumenta funghi, muffe e inquinanti dell'aria interna.

Inquinamento atmosferico

L'inquinamento atmosferico, come alti livelli di polvere, particelle fini e ozono, può ridurre la qualità dell'aria ed esacerbare o causare vari problemi respiratori e cardiovascolari, tra cui:

Inquinamento atmosferico

Professor Alan Smyth, Joint Editor-in-Chief di Thorax, ha detto:

Il riscaldamento globale riguarda il futuro del nostro pianeta, e in questo momento, sta influenzando la salute dei polmoni di tutti i suoi abitanti in tutte le età, dai giovani agli anziani.

Allergeni

Inoltre, il calore prolungato può portare a stagioni allergiche più lunghe perché le temperature più calde portano a una maggiore produzione di polline e livelli di anidride carbonica più alti a livelli più alti di allergeni vegetali. Di conseguenza, le persone possono sperimentare:

  • Aumento della sensibilità agli allergeni
  • Problemi respiratori indotti dall'umidità interna (da funghi e muffe dovuti alla pioggia e al clima caldo)
  • .
  • Più prolungati o più frequenti attacchi di asma acuta
  • Peggioramento di altre condizioni respiratorie

Complicanze della gravidanza

Le tossine nel cibo e nell'acqua possono causare problemi di salute in un feto in sviluppo. Per esempio, il cambiamento climatico causa dannose fioriture algali che aumentano le biotossine nei frutti di mare. I frutti di mare contaminati (come il pesce con alti livelli di metalli pesanti come piombo e mercurio) possono ridurre il QI in un feto in sviluppo. Inoltre, un recente studio ha scoperto che l'inquinamento atmosferico entra nella placenta fetale.

Sicurezza alimentare

One Editorial Was Published By Over 200 Health Journals, Signaling A Call For Help

I cambiamenti del tempo affettano i raccolti e, quindi, la produzione di cibo, con un conseguente aumento dei prezzi che può indurre le persone ad adottare diete meno sane o a soffrire la fame. Le diete povere possono portare a obesità e malnutrizione. Inoltre, gli esperti del CDC dicono che l'aumento dei livelli di anidride carbonica nell'atmosfera e le fluttuazioni dei nutrienti nel suolo possono abbassare il valore nutrizionale di molti raccolti. Inoltre, la resa globale delle principali colture è diminuita dell'1,8-5,6% dal 1981 a causa del riscaldamento globale.

Nel frattempo, gli agricoltori potrebbero essere costretti a utilizzare maggiori quantità di pesticidi e erbicidi perché il cambiamento climatico causerà probabilmente un aumento di parassiti ed erbacce. Sfortunatamente, queste sostanze chimiche sono tossiche per coloro che devono maneggiarle e, potenzialmente, per i consumatori che comprano e mangiano i prodotti. Inoltre, gli agricoltori e i lavoratori edili sono sempre più a rischio di ulteriori rischi professionali, come il colpo di calore e insetti portatori di malattie.

In conclusione

One Editorial Was Published By Over 200 Health Journals, Signaling A Call For Help

Ci sono molti più problemi legati al clima di quelli elencati sopra, ma tutti possono essere limitati facendo una cosa: affrontare il cambiamento climatico.

Gli autori concludono:

Si sta diffondendo la preoccupazione che gli aumenti di temperatura superiori a 1,5°C comincino ad essere visti come inevitabili, o addirittura accettabili, dai membri influenti della comunità globale. Inoltre, le attuali strategie per ridurre le emissioni a zero entro la metà del secolo presuppongono in modo poco plausibile che il mondo acquisisca capacità eccellenti per rimuovere i gas serra dall'atmosfera.

Questa azione insufficiente significa che gli aumenti di temperatura saranno probabilmente ben oltre i 2°C, un risultato catastrofico per la salute e la stabilità ambientale. Criticamente, la distruzione della natura non ha la stessa stima dell'elemento climatico della crisi, e ogni singolo obiettivo globale per ripristinare la perdita di biodiversità entro il 2020 è stato mancato. Questa è una crisi ambientale globale.

La più grande minaccia alla salute pubblica globale è il continuo fallimento dei leader mondiali nel mantenere l'aumento della temperatura globale sotto 1,5°C e nel ripristinare la natura. Urgenti cambiamenti a livello di società devono essere fatti e porteranno a un mondo più giusto e più sano. I professionisti della salute sono uniti agli scienziati ambientali, alle imprese e a molti altri nel rifiutare che questo risultato sia inevitabile. Si può e si deve fare di più ora - a Glasgow e a Kunming - e negli anni immediatamente successivi.

.

Speriamo che questo editoriale faccia impressione sui leader mondiali perché ogni giorno che passa, siamo un giorno più vicini al dominio.

Condividi questo articolo:

Articoli simili: