06 Agosto 2020

Sprechi su sprechi: uova sode e banane già sbucciate al Carrefour

Supermercati sempre più invasi dagli imballaggi plastici. È il caso della Carrefour. Infatti, in questi ultimi giorni, molti lettori ci hanno segnalato le ultime due assurdità sul piano alimentare. La prima è quella delle uova sode sbucciare, la seconda delle banane sbucciate e confezionate nella vaschetta di plastica.

Il caso "Carrefour"

- Banane già sbucciate: Gli imballaggi in plastica sono spesso descritti come mezzo per evitare gli sprechi alimentari, ma questa teoria è stata ampiamente smantellata, visto che con essi aumentano anche i rifiuti.
Quanto pensate che possa resistere una banana già sbucciata? Sicuramente molto meno di una che sta comodamente nel proprio involucro naturale e che la preserva da eventuali contaminazioni.

- Uova sode in vaschetta: Il caso delle uova. Esse sono già sbucciate, cotte e vendute da Maia e da Naturelle. Ne sentivamo l’esigenza? Anche no. Tempo di cottura di un uovo: dai quattro ai sei minuti, tempi di smaltimento della plastica? Anche 100 anni.

Allora cosa pensare?

La situazione è davvero surreale se pensiamo che bastano pochi minuti per preparare un uovo e pochi secondi per sbucciare le banane rispettando in pieno il nostro pianeta. E il tutto perché non si può sbucciare una banana o cuocere un uovo? Pensateci, il gioco non vale la candela.

Sprechi su sprechi: uova sode e banane già sbucciate al Carrefour

Cos'è il 'greenwashing': come le industrie possono ingannarci


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito