25 Aprile 2017

Sprechi Anm, nuove polemiche sui permessi sindacali

Non accennano ad arrestarsi le polemiche intorno all’Anm, l’azienda dei trasporti pubblici napoletana. Il piano di salvataggio da 90 milioni di euro utile per poter rimettere in sesto i conti, da tempo in profondo rosso, sono infatti accompagnati da numerose analisi e critiche sugli sprechi aziendali della municipalizzata.

Di fatti, sottolineavano alcuni quotidiani locali, mentre gli utenti dell’Anm saranno presumibilmente costretti a fare i conti con biglietti più salati già nel breve termine, un’analisi del Mattino di Napoli avrebbe osservato qualche crepa evidente in relazione alla situazione dei permessi sindacali ottenuti in azienda.

Nel dettaglio – afferma il quotidiano campano – i permessi sindacali che sono stati conseguiti mediante la municipalizzata sono ammontati addirittura a 32 mila ore ogni anno, ovvero 90 ore al giorno. In pratica, è come se 17 o 18 dipendenti non lavorassero mai, nemmeno un giorno durante l’intero anno. Naturalmente, il quotidiano ricorda come la necessità di concedere i permessi sindacali sia ben sancita dalla legge e che pertanto non può certo rappresentare una violazione di condotta. Tuttavia, un simile ricorso non cade certamente nel momento migliore per poter ragionare serenamente sui conti deteriorati dell’azienda, alimentando nuove polemiche che saranno ben lungi dallo spegnersi.

anm

Alitalia spreca denaro pubblico?


Autore:Roberto