09 Agosto 2016

Alitalia spreca denaro pubblico?

Alitalia è stata denunciata per presunto spreco di denaro pubblico. Secondo il Codacons, infatti, la compagnia aerea di bandiera avrebbe stipulato delle intese non legittime con le parti sindacali, e sufficientemente si sarebbe resa "colpevole" di aver sfruttato tali accordi per poter ottenere dei finanziamenti in denaro pubblico. Infine, prosegue l'associazione di difesa dei consumatori, Alitalia avrebbe altresì violato tali accordi utilizzando il denaro per politiche differenti da quelle stabilite.

Più nel dettaglio, il comunicato stampa dell'associazione ricorda come Alitalia avrebbe violato gli accordi firmati nel biennio 2008/2009, con istituzioni e sindacati, stipulando 7.300 nuovi contratti mentre si era impegnata ad assumere i lavoratori in cassa integrazione.

Dal 2015 in poi, si legge nel comunicato, "Alitalia Sai ha iniziato ad assumere un rilevantissimo numero di personale (sic) con contratto a tempo determinato, senza attingere dal personale posto in mobilità così come era stato previsto dagli accordi firmati: per 600 dipendenti sono stati stipulati nuovi contratti di lavoro, si è riaperta la Scuola Piloti Alitalia e si sono sostenuti cospicui investimenti per migliorare il servizio, per rinnovare la flotta di aerei, e per sviluppare nuove rotte internazionali".

Quindi, Alitalia avrebbe approfittato degli accordi sindacali per ottenere finanziamenti pubblici, poi violati. Tutto questo si tradurrebbe, afferma l'associazione, in un danno agli utenti e ai contribuenti derivante dalla cattiva gestione delle risorse pubbliche. Ed ecco perchè, aggiunge l'associazione, viene chiesto a "magistratura, Corte dei Conti Antitrust e Commissione Ue di accertare e verificare se nei fatti sopra esposti possano celarsi responsabilità a carico della società Alitalia e dei suoi amministratori, nonché delle associazioni sindacali firmatarie dell'accordo e della Regione Lazio".

alitalia

Aperta indagine sulla passerella di Christo


Autore:Roberto