20 Marzo 2018

Comprare cibo che sta per scadere: lo fanno 3 milioni di italiani

Secondo quanto rivela una recente ricerca condotta per Facile.it da mUp Research con l’ausilio di Norstat, su un campione rappresentativo della popolazione nazionale, sono 16,8 milioni gli italiani che almeno una volta la settimana discutono con qualche familiare sul tema del taglio delle spese, e sono 6 milioni quelli che lo fanno ogni giorno, a conferma del fatto che il risparmio è un argomento costantemente presente nelle case tricolori.

Ebbene, partendo da questo spunto il comparatore ha voluto analizzare in che modo viene gestito questo tema nelle famiglie, scoprendo che sono 3 milioni i cittadini italiani che per poter risparmiare comprano solamente alimenti prossimi alla scadenza e, dunque, in sconto. Eppure, nonostante gli sforzi posti in essere in questo modo, ne deriva che il risparmio conseguito è abbastanza basso, con un vantaggio economico che in un anno è pari a 239 euro, e che per il 39% è inferiore a 100 euro.

Tra gli altri dati di maggiore interesse, si noti come (ma non è una sorpresa), all’interno delle famiglie italiane l’attenzione al risparmio nelle attività domestiche è materia principalmente appannaggio delle donne (58%) e dei 35-54enni (43%).

Infine, è emerso che alla domanda “per quali motivi vi capita di discutere sul risparmio nella conduzione della casa?” la risposta di 17,2 milioni di italiani è “perché uno di noi è veramente sprecone”, mentre per 14,5 milioni la causa è l’eccessiva parsimonia di qualcuno dei componenti della famiglia.

cibo


Autore:Roberto