16 Marzo 2016

Come risparmiare sui pannolini

I neogenitori sanno molto bene che quella dei pannolini è una delle spese più onerose e ingenti del proprio budget familiare. Tuttavia, occorre non scoraggiarsi: è infatti possibile adottare qualche buona regola di comportamento per cercare un congruo risparmio nei mutandoni dei vostri bimbi. Ma in che modo?

In primo luogo, cercate sempre le offerte negli ipermercati e nei centri commerciali: la concorrenza sui pannolini è particolarmente accesa, ed è possibile che proprio in questo momento ci siano degli sconti e delle promozioni molto, molto interessanti, in uno dei supermercati di città. In merito, ricordate anche che qualsiasi oggetto acquistato all’ingrosso costa meno: dunque, fare un po’ di scorta potrebbe essere opportuno, ricordando che gli strumenti non mancano di certo (dai gruppi di acquisto solidali alle semplici maxi scorte private, avete davvero tante chance!).

In secondo luogo, prestate attenzione anche alla marca: spesso si crede che quella più famosa sia anche quella che propone la migliore qualità, ma spesso si può trovare qualcosa di meglio, o di paragonabile, a minor prezzo. Provate a fare degli acquisti di prova, e a confrontarvi con altre mamme che hanno esperienze simili alla vostra: è molto probabile che possiate trovare delle ottime alternative, risparmiando un po’ di sacrifici al vostro portafoglio.

Infine, provate a valutare la tendenza dei pannolini lavabili: hanno un costo notevolmente inferiore ai pannolini tradizionali (usa e getta) e rispettano maggiormente l’ambiente (si possono riutilizzare). Un duplice vantaggio che potrà farsi sentire non solamente sul fronte del risparmio, quanto anche in quello della tutela del luogo in cui vivete. L’unica spesa aggiuntiva che dovete considerare sarà invece quella della lavatrice, e dei relativi consumi energetici.


Risparmiare con i prodotti alla spina


Autore:Roberto