30 Ottobre 2018

Sprechi sanità lombarda, nuova indagine conferma dati migliorabili

La sanità lombarda viene spesso elevata come best practice a livello nazionale (e non solo), ma questo non significa che non vi siano evidenti margini di miglioramento anche in questo ambiente evidentemente più efficiente rispetto a buona parte delle altre regioni italiane.

A certificare qualche spreco, e la conseguente presenza di margini di miglioramento, è un recente report condotto dal laboratorio di management sanitario della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, a cui Regione Lombardia aderisce volontariamente dal 2015, e che sostiene come il sistema sanitario lombardo risulti insufficiente in 11 indicatori su 25, ovvero nel 44% degli elementi, e come oltre la metà delle aziende sanitarie e ospedaliere regionali siano insufficienti in più della metà degli indicatori.

Non mancano, anche in questo ambito, le polemiche sul fatto che i risultati dell’audit non siano stati resi pubblici essendo disponibili – sottolinea Milano Today – previo mero accreditamento. Business Insider è però venuta in possesso di alcuni dati, e li ha messi online. “E' molto grave che questi dati non siano fruibili per i cittadini utenti del servizio sanitario, per gli eletti che devono controllare le politiche di governo della sanità e per gli addetti ai lavori che, avendo a disposizione numeri inconfutabili, potrebbero identificare in maniera oggettiva urgenze di intervento e priorità di governo, come si fa in ogni ciclo di progetto” – commenta Michele Usuelli, consigliere regionale di Europa.

sanità


Autore:Roberto