09 Ottobre 2018

Sprechi sanità , 1 miliardo di euro buttati nell'inefficienza

L’Anac, l’autorità nazionale anticorruzione, ha passato in rassegna tutte le spese della sanità, scoprendo le enormi differenze che sussistono tra le varie regioni e, dunque, individuando importanti margini che potrebbero funger da ideale contenimento di una spesa da miliardi di euro l’anno.

Per esempio, secondo la tabella elaborata, per presidi e dispositivi medici come siringhe, ovatta e cerotti, le regioni spendono 75 milioni di euro, ma almeno il 20% (15 milioni) potrebbero essere risparmiate. Per il servizio di pulizia delle strutture sanitarie si spendono 1,2 miliardi di euro ma, anche in questo caso, si potrebbero risparmiare 210 milioni di euro, pari al 17,5%. Per i pasti ospedalieri si spendono annualmente 750 milioni di euro, ma se ne potrebbero risparmiare almeno 95 milioni (12,6%).

Per quanto concerne dunque i risparmi possibili, l’Anac evidenzia come per lavare le lenzuola e la biancheria dei pazienti ricoverati si spendano 500 milioni di euro ma se ne potrebbero risparmiare almeno 100 (20%), mentre per i dispositivi per il diabete, si spendono 510 milioni di euro ma, addirittura, lo spreco sarebbe del 40%, pari a 216 milioni di euro. Come se non fosse sufficiente quanto sopra, 300 milioni di euro si potrebbero risparmiare nell’area dei farmaci, pari al 10% dei 3 miliardi di euro che ogni anno vengono spesi.

Insomma, in totale un risparmio stimato di 6 miliardi di euro.

sanita

Sprechi sanità : entro fine anno un solo prezzo per le siringhe


Autore:Roberto

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito