13 Febbraio 2020

Olanda: cucinare a zero sprechi oggi si può

L’Olanda è sempre più avanti. La nota catena olandese di ristoranti “Instock” presente ad Amsterdam, Utrecht e l’Aia ha deciso di utilizzare prodotti alimentari che solitamente verrebbero scartati.

Ristorante InStock

L’InStock è un ristorante che da circa 4 anni svolge un’attività di recupero di cibo invenduto che poi viene trasformato in pietanze deliziose. Oggi è presente oltre che ad Amsterdam anche in altre due città, a Utrecht e l’Aia.

Questo particolare ristorante riveste un ruolo molto importante nell’economia circolare. Il menu di ciascun ristorante, infatti, varia in base alla disponibilità alimentare locale e almeno l’80% degli ingredienti è costituito da “cibo recuperato”, ossia prodotti invenduti e non più vendibili per vari motivi. Ed è proprio nel menu che avviene la vera magia: il pane del giorno prima, le patate avanzate e l’acqua piovana di Amsterdam si trasformano in birra; i resti del malto della birra, diventano muesli per la colazione. Il latte residuo della schiuma del cappuccino si trasforma in ricotta, a sua volta utilizzata per condire gli gnocchi fatti con il surplus di patate. Ulteriori pietanze sono create da carne e pesce scartati per imperfezioni estetiche, per la loro dimensione o perché ritagli; questi sono accompagnati da vini invenduti a causa di etichette mal posizionate o tappatura imperfetta, ma assolutamente sicura.

Secondo l’azienda, una cena di quattro portate in un ristorante InStock permette di risparmiare 1,74 kg di CO2. E grazie a questo progetto si pensa a un pasto più sano e un pianeta più in salute.

Olanda: cucinare a zero sprechi oggi si può

Le cose che non si devono mai buttare nella spazzatura


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito