13 Settembre 2018

Lighthouse: un robot capace di trovare le perdite negli acquedotti

Secondo “WatchTower Robotics” ogni anno nel mondo si spreca circa il 20% dell’acqua potabile per colpa delle falle nelle tubature.

Due giovani del MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Boston, You Wu e Tyler Mantel, hanno però sviluppato una soluzione davvero unica: una serie di robot di varie misure e impermeabili, in grado di navigare passivamente, portati dalla corrente, all'interno delle tubature degli acquedotti.

Il robot – chiamato Lighthouse (Faro, forse per via dell’aspetto) – può rilevare, infatti, eventuali perdite e registrare la posizione tramite GPS così da consentirne l'individuazione precisa e il recupero dall'attacco stradale di un altro idrante.

Come funziona

Il funzionamento dal robot “Lighthouse” si basa su alcune estremità sensibili che sfiorano la superficie interna delle tubature e rilevano anche il minimo segno di fuoriuscita proveniente da un foro. Esso può essere usato senza interrompere il servizio idrico e alla fine del controllo invia un report che indica dove sono le spaccature, di che grandezza sono, e se c'è un eventuale pericolo di cedimento.

Curiosità

Tale scoperta ha permesso a You Wu (di soli 28 anni) di essere inserito nella lista Forbes 2018 dei “30 Under 30” dell'industria tecnologica, e nominato vincitore nazionale del “James Dyson Award”, un concorso internazionale di design.

Lucia Franco

Lighthouse: un robot capace di trovare le perdite negli acquedotti


Autore:Lucia