30 Aprile 2019

Fusti di botulino e medicine scaduti nelle campagne di Cassino

Grandi quantità di rifiuti tossici e radioattivi sono presenti nelle campagne di Cassino. Una vera e propria terra dei fuochi che per oltre 20 anni ha causato danni notevoli all’ambiente e alla salute di persone e animali. Accade a Nocione a confine con Sant’Elia Fiumerapido dove è possibile trovare di tutto: dai fusti di botulino agli scarti di laboratorio, dalle medicine scadute agli scarti umani.

Le indagini vengono portate avanti dalla Guardia di Finanza di Cassino, sotto il coordinamento del procuratore Capo di Cassino Luciano D'Emmanuele.

Nei verbali di interrogatorio, resi pubblici dal quotidiano “Il Tempo”, si leggono testimonianze sconvolgenti rilasciate da soggetti che, per convenienza o per interesse, hanno partecipato all’orribile operazione. Gli stessi che hanno persino dichiarato di aver scavato di notte buche profonde anche oltre 30 metri sotto terra in modo che i camion potessero gettare dentro sostanze tossiche e tanto altro e poi risotterrarle. Durante le indagini si sono ritrovati scarti ospedalieri, protesi di gambe e braccia rimosse dal corpo dei pazienti, cromo esausto e poi del siero proveniente da Milano non smaltito adeguatamente.

Si parla di complicità tra amministratori, colletti bianchi e imprenditori del settore rifiuti. I primi sospetti sono iniziati quando i primi animali hanno iniziato a morire subito dopo aver bevuto l’acqua di un canale. Inoltre, secondo una testimonianza, l’odore proveniente dal canale Nocione era disgustoso. Ma non è tutto. C’è stato anche un episodio davvero strano: alcune galline, finite per caso nel fosso dove c’erano i materiali tossici, sarebbero morte in meno di cinque minuti. Per non parlare delle malattie: un dozzina di casi di linfoma di Hodgkin fra gli abitanti della zona. Una stranezza che ha portato un medico di Roma a segnalare il caso alla DIA e alla GdF.

Le indagini

È emerso dalle analisi effettuate dall’Arpa che sia il terreno che l’acqua erano pieni di cromo. Attualmente le indagini proseguono a ritmo serrato in modo da capire se ci sono altre aree danneggiate e inquinate e quali sono le dimensioni precise del disastro ambientale.

Lucia Franco

Fusti di botulino e medicine scaduti nelle campagne di Cassino

Quando i vecchi pneumatici si trasformano in letti per cani e gatti


Autore:Lucia

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito