14 Aprile 2016

Come ridurre gli sprechi di energia solare con lo Smartflower

In tempi di ottimizzazione della produzione e dei consumi energetici (puliti), può certamente saltare agli occhi l’innovazione raggiunta da Smartflower, un impianto solare fotovoltaico altamente tecnologico, che consente di produrre energia elettrica pulita attraverso una particolarità: i pannelli solari con i quali è composto il dispositivo si “muovono” per poter seguire la luce prodotta dal sole, fino al tramonto, e in modo completamente automatico.

Installabile all’interno di qualsiasi abitazione o nei luoghi pubblici, si tratta di un impianto molto più redditizio dei principali concorrenti, considerato che può produrre molta più energia e fruire di una sorta di auto-revisione: mentre si chiude, infatti, le spazzole presenti tra un petalo e l’altro possono fungere da sistema autopulente.

“Con lo Smartflower abbiamo sia la produzione di energia che l’immagazzinamento col sistema di accumulo - ci spiega Paolo Mottura, CEO di Greenovation -. Per un’utenza media di una famiglia composta da 3-4 persone e quindi un consumo annuo di energia elettrica pari a 1500 euro permette di ridurre decisamente i costi fino ad arrivare a spendere il 10% rispetto a quello che si spendeva prima”.

Insomma, un’idea davvero molto interessante quando si tratta di produrre e consumare energia pulita… e voi che ne pensate? Avete sperimentato sistemi di produzione di energia pulita?


Come risparmiare sulla bolletta energetica con Energygate


Autore:Roberto