19 Marzo 2018

Anci Lombardia: in Italia meno sprechi, ma più difficoltà a reperire

Secondo quanto emerge all’interno della settima edizione dell’Osservatorio Ipsos per Anci Lombardia, titolato “Le opinioni dei cittadini e dei sindaci lombardi nel 2018”, in Italia gli sprechi sarebbero in fase di contenimento, ma i problemi non mancherebbero di certo. Oltre alla sussistenza di importanti margini di miglioramento su questo fronte, appare evidente come in Italia vi sia una difficoltà cronica nel reperire risorse finanziarie sufficienti per poter sostenere progetti più rilevanti, come il welfare, la manutenzione degli spazi pubblici, gli interventi di carattere strutturale.

All’interno del dossier sono state numerose le tematiche approfondite, e numerosi sono anche gli spunti di interesse. In particolar modo, i sindaci lombardi coinvolti nell’iniziativa statistica hanno segnalato come principale criticità della propria amministrazione del proprio comune la difficoltà nel trovare risorse finanziarie (38%), ponendo invece rispettivamente al secondo e al terzo posto le risorse umane (15%), l’occupazione e l’economia (13%). Vengono invece ritenute criticità più marginali (ma non certo sottovalutabili) quelle relative alla gestione del territorio (5%) e alla manutenzione delle strade e del verde (5%).

Ancora, alla richiesta di dichiarare quale sia il settore in cui sono maggiormente aumentati gli investimenti la risposta è stata indirizzata verso quello delle opere pubbliche (63%), davanti all’edilizia scolastica (57%) e alla manutenzione (47%). Sul fronte delle previsioni di aumento della spesa, servizi sociali (63%), manutenzione strade e marciapiedi (51%) e assistenza agli anziani (48%) sono le prime tre voci di riferimento.

Infine, cala la percentuale di cittadini che indicherebbero “molti sprechi” come caratteristici delle diverse istituzioni. I comuni virtuosi in tal senso sono infatti passati dal 45% del 2014 al 32% del 2017.

sprechi


Autore:Roberto